Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Buongiorno maestra!

Il 24 settembre del 1999 alle 7:30 entravo per la prima volta in una classe come insegnante.
Erano le 10 del mattino del 23 settembre 1999, giovedì, Milano era ancora un’utopia lontana, avevo 18 anni (e a ripensarci non mi sarei affidata nemmeno un criceto!) un diploma quadriennale magistrale e stavo facendo il bagno. Ero nella fase dello shampoo quando mia mamma, senza troppe cerimonie, aveva aperto di colpo la porta per portarmi il cordless gracchiante. “È per te, la Grundschule (scuola elementare) di Frangarto (un paesino alle porte di Bolzano, ma dove si parla prevalentemente tedesco)!” Risposi. “Gutnmorgngrundschulefrangart, abbiamo bisogno di una maestra d’Italiano per un mese a partire da domani mattina, lei accetta? Sì o no?” “…” “Sì o no? Risponda perché abbiamo fretta, se no la metto in coda e passo avanti!” I sindacati devono aver provato un brivido inspiegabile lungo la schiena in quel momento! Come me. “Io… sì, accetto…” “Bene, domani mattina 7:30 classe prima, da Bolza…

Ultimi post

La tua storia è la mia storia

La paura di cadere

Di dove sei veramente?!

Il residence

Giochi da spiaggia (piste per le biglie, entusiasmi e tragedie)

Spiaggia, gelati e pensioni romagnole.

Storia di un amore struggente adolescenziale (ovviamente platonico, ovviamente finito male…)

Vacanze Anni'80

Il portico americano

Finestra di primavera milanese